5 MOTIVI PER CUI AMO BECOMING DI MICHELLE OBAMA!

DSC_0321 (2)

Sono i regali che non ti aspetti che molto spesso si rivelano essere i migliori.

A Natale ho ricevuto BECOMING – LA MIA STORIA di Michelle Obama, edito in Italia da Garzanti a un costo di copertina di 25€, un concentrato di 528 pagine da leggere tutte d’un fiato (qui). Lo potete trovare anche in inglese qui.

La figura di Michelle Obama mi ha sempre affascinato fin dal lontano 2009 quando Barak Obama è stato eletto per la prima volta Presidente degli Stati Uniti d’America. Ho sempre avuto la sensazione che avrebbe fatto qualcosa di nuovo e di diverso per la Nazione, a costo di risultare anticonvenzionale. Una donna bellissima, una mamma protettiva, una moglie sempre presente e una First Lady carismatica e attenta alle esigenze di tutti. Con questo libro, Michelle Obama, ripercorre fedelmente tutte le fasi della propria vita, da quando viveva con i suoi genitori nel South Side di Chicago fino a quando è diventata la First Lady degli Stati Uniti d’America.

Ho deciso di non fare solo un’analisi del libro ma di raccontarvi perché la sua autobiografia è stata assolutamente d’ispirazione per me.

1) L’AMORE DELLA FAMIGLIA: mi ha colpito tantissimo leggere dell’infanzia e dell’adolescenza di Michelle Robinson e di come sia stato importante per lei avere due genitori come Fraser e Marian Robinson che credessero fortemente nel dialogo e nello scambio di opinioni. Secondo me la famiglia serve proprio a questo a confrontarsi, a imparare ad esprimere le proprie opinioni, a non aver paura di esporsi e soprattutto ad apprendere che possono esistere pareri diversi dai nostri. E’ davvero importante che i genitori ascoltino e stimolino i propri figli al dialogo. Per qualcuno può sembrare una banalità ma è sempre più frequente vedere famiglie che affidano i propri figli al tablet piuttosto che stimolarli ad un dialogo costruttivo.

2) LA FORZA DI VOLONTÀ’: Michelle era una di quelle ragazzine che sapeva esattamente cosa voleva dalla vita. Sapeva dove voleva arrivare e si è impegnata con tutte le sue forze per raggiungere i suoi obiettivi. E’ assolutamente lodevole vedere come sia riuscita a portare avanti con successo i suoi studi e ad affermarsi come potente avvocato in un’importante società d’affari. Michelle è cresciuta con degli obiettivi ben precisi tenendo tutta la sua vita sotto controllo, senza lasciare nulla al caso, ma si è presto resa conto di come la vita possa riservarti dei cambiamenti assolutamente inaspettati e imprevedibili. Credo che da questo aspetto si possano trarre due riflessioni: è importante prefissarsi un obiettivo e raggiungerlo con tutte le proprie forze, anche se a volte può sembrare difficile, e che, anche se pensiamo di avere sempre la nostra vita sotto controllo, dando molte cose per scontato, spesso veniamo investiti da cambiamenti che non dipendono da noi.

DSC_0260

3) DONNA, MOGLIE E MADRE IN CARRIERA: prima di diventare First Lady degli Stati Uniti d’America, la vita di Michelle rappresentava la classica vita di una donna in carriera che allo stesso tempo vuole essere una buona moglie e un’ottima madre. Tantissime donne si trovano in questa posizione e per molte è difficile riuscire a portare avanti tutti questi ruoli contemporaneamente. Michelle scrive di come sia stato utile confrontarsi con altre mamme nella sua stessa posizione. Dopo aver avuto un bambino, qualche mamma aveva deciso di tornare subito a lavorare a tempo pieno, altre avevano scelto il part time e altre ancora avevano deciso di dedicarsi completamente alla famiglia. Nessun approccio può essere giudicato giusto o sbagliato. Michelle, per esempio, capisce presto che non vuole più un lavoro part time, ma vuole tornare a lavorare a tempo pieno, senza però togliere tempo alle figlie. Riesce a trovare il suo equilibro, appoggiandosi alla collaborazione di una tata, e piano piano inizia a capire che non potrà più avere tutto sotto controllo, perché tutta la sua vita è in continua evoluzione.

4) AMARSI E SOSTENERSI TUTTI I GIORNI DELLA PROPRIA VITA: la storia d’amore tra Michelle e Barack è una storia capace di far sognare. Si conoscono giovanissimi nell’ufficio in cui Michelle lavora come avvocato. Lei è affascinata dal suo sorriso bellissimo e dal suo modo di vedere il mondo. Barack è un sognatore che sembra vivere alla giornata ma in realtà sa benissimo dove vuole arrivare. Lui legge moltissimo, ha una visione del mondo a 360°, che spesso spaventa, è innamorato della vita e non si lascia mai scoraggiare o sopraffare dagli avvenimenti. Leggere di come Barack e Michelle abbiano attraversato un periodo buio nel loro matrimonio e di come ne siano usciti più forti di prima, non disdegnando l’aiuto di professionisti, rende la loro relazione ancora più reale. Quando Barack inizia ad approcciarsi al mondo della politica, Michelle lo appoggia anche se con poco entusiasmo perché non ama particolarmente quel mondo. E’ bello leggere di come fosse importante per Barack l’approvazione di Michelle senza la quale probabilmente non avrebbe continuato la sua cavalcata politica. Michelle scrive “Dissi di sì, perché lo amavo e avevo fiducia in quello che poteva fare. […] Non pensavo davvero che potesse farcela”. Nonostante questa sua perplessità iniziale, Michelle lo appoggia, e lo appoggerà per sempre, lo aiuta nella sua campagna elettorale e non lo abbandonerà mai. E’ commovente leggere di come probabilmente Barack non sarebbe mai stato lo stesso senza l’amore e l’approvazione di Michelle e viceversa. In genere non sono una romanticona, ma la loro storia d’amore, così realistica e piena di bei momenti ma anche di periodi bui, fa davvero riflettere su quanto sia importante l’appoggio, la fiducia e la stima reciproca all’interno di una coppia.

michelle

5) COME CAMBIARE IL MONDO SENZA CAMBIARE SE STESSI: Michelle e Barack hanno fatto la storia, non sono degli Stati Uniti, ma di tutto il mondo. Fin dalla campagna elettorale Michelle si espone, è una donna intelligente, semplice e schietta, non parla politichese e spesso viene criticata per quello che dice. Il giudizio, spesso troppo critico nei suoi confronti, le fa presto capire che la sua vita sta cambiando per sempre. In realtà non ho mai capito e/o accettato le critiche futili sul suo aspetto o sui suoi look, l’ho sempre trovata una donna solare che rivestiva il suo ruolo con classe e con fierezza. Michelle è stata catapultata alla Casa Bianca, in un mondo che non le apparteneva, ogni sua mossa era sotto gli occhi dei riflettori. Michelle ha capito presto come sfruttare al meglio questa sua visibilità per fare qualcosa di importante senza cambiare se stessa. Ovviamente ha imparato ad accettare le guardie del corpo, la scorta presidenziale, il non poter aprire le finestre della casa bianca, il non poter fare la spesa da sola, e un sacco di altre cose che, se a qualcuno possono sembrare dei privilegi, per qualcun’altro possono sembrare delle limitazioni. Michelle si è impegnata davvero tanto per portare avanti le sue battaglie prime tra tutte la realizzazione dell’orto all’interno del giardino della Casa Bianca, promuovendo una politica Slow Food e a chilometro zero, e la sua campagna Let’s Move! per combattere l’obesità infantile.

Spero di non avervi tediato, ma la figura di Michelle Obama mi piace davvero tanto. Avevo un’ottima opinione di lei quando era First Lady e, dopo aver letto il libro, l’ho apprezzata ancora di più. Il libro è molto scorrevole e veloce da leggere, ho trovato solo un po’ lenta la parte centrale, lo potete trovare qui. Lo potete leggere anche in lingua originale qui. Ve lo consiglio perché non è un semplice susseguirsi di eventi ma è un vero e proprio viaggio all’interno dei sentimenti e dell’evoluzione di Michelle Obama.

Voi l’avete letto? Vi piacciono le autobiografie?

2 risposte a "5 MOTIVI PER CUI AMO BECOMING DI MICHELLE OBAMA!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...