Come riciclare i vasetti delle uova di Pasqua in modo eco-green

Siccome non mi piace sprecare mai nulla, ho deciso di riciclare i vasetti delle uova di Pasqua, che abbiamo ricevuto quest’anno, nell’ottica di rendere anche il nostro balcone di città più green del solito. Volete sapere come?

1. Per prima cosa recuperiamo i vasetti di plastica e li laviamo per bene, nel caso fossero ancora sporchi di cioccolata.

primo.jpg

2. Ci serve un martello, non tanto grande, e un chiodo di media grandezza per praticare dei fori, che ci permetteranno di far drenare l’acqua in modo che non ristagni e danneggi così il seme.

3. Con chiodo e martello pratichiamo dei fori che allarghiamo poi con delle forbici o con la punta di una penna (meglio se scarica!). Utilizziamo il martello con delicatezza perché potremo rompere la plastica in modo brusco.

4. I fori vanno praticati su due circonferenze concentriche ma sfasate. Se la plastica si dovesse rompere non vi preoccupate, potete continuare a fare i fori senza problemi.

secondo

5. Una volta praticati i fori prendiamo la terra (io ho utilizzato un po’ di terriccio classico acquistato da Viridea e un po’ di terra naturale recuperata da un campo) e la mettiamo nei vasetti con l’aiuto di una piccola vanga (6).

terzo.jpg

7. A seconda della grandezza dei semi che vogliamo piantare, pratichiamo due o tre fori (anche solo uno se il vasetto non è sufficientemente largo) distanziati, nei quali andremo ad inserire i semi.

8. Io avevo comprato (un po’ per sfizio) da Tiger 4 bustine di semi (ne davano 2 x 1€). In questa foto c’è la rucola e l’insalata, mentre nella 9 ci sono i semi dei rapanelli. Nella 4° bustina c’erano i fagioli che non ho ancora piantato!

10. Per ogni buco consiglio di mettere 3-4 semi di quelli più grandi e 5-6 di quelli più piccoli. Nel caso della rucola penso di averne messi qualcuno in più perché sono davvero minuscoli da contare!

quarto.jpg

11. Infine, copriamo tutti i buchi con altra terra in modo che il vasetto sia proprio raso. Con un pennarello indelebile scriviamo sopra quali semi abbiamo piantato così sappiamo cosa aspettarci! Infine bagniamo il tutto con uno spruzzino. Se il giorno dopo aver bagnato notate della condensa nel vasetto consiglio di bagnare solo ogni tanto e sempre con lo spruzzino. Se invece riuscite a fare dei fori molto ampi non ci dovrebbero essere problemi di questo tipo; consiglio di mettere un piattino di plastica o un sotto vaso in modo da raccogliere l’acqua.

quinto

Visto che questo tutorial l’ho preparato con voi e per voi non so ancora se le piantine cresceranno o meno! Speriamo in bene, dipenderà molto dal meteo, se farà caldo aiuterà sicuramente! Vi terrò aggiornati sugli sviluppi, fatemi sapere se riuscirete a raccogliere qualche “frutto”.

Annunci

2 thoughts on “Come riciclare i vasetti delle uova di Pasqua in modo eco-green

    1. Grazie mille! A posteriori ti consiglio di utilizzare delle palline di argille drenanti nella parte inferiore del vaso, prima di mettere la terra, così da eliminare un pò l’umidità che si viene a creare.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...